SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO DEI PARCHI LETTERARI DI SICILIA
Home Page > Parchi Letterari > Parco Letterario di:
Stefano d'Arrigo Giovanni Verga Elio Vittorini
Nino Savarese Leonardo Sciascia Luigi Pirandello
Tomasi di Lampedusa      
Salvatore Quasimodo
:: Parco Letterario Salvatore Quasimodo "La terra impareggiabile"

Il Parco Letterario Salvatore Quasimodo (1901-1968) "La terra impareggiabile" nasce dall'idea di Alessandro Quasimodo, unico erede vivente dello scrittore, che ha inteso così riunire coloro che hanno contributo a divulgare le opere del celebre premio Nobel in Sicilia. La finalità, in particolare, è quella di far rivivere la poesia nei luoghi dove nacque l'ispirazione: Modica, città natale di Quasimodo, Roccalumera, luogo d'origine della sua famiglia, a cui sono collegate nel filo di una memoria lirica Messina, Tindari, le Eolie, Siracusa, l'Anapo con Pantalica e Agrigento. L'atmosfera che si respira nell'area del Parco riporta alle radici dello scrittore, quelle di una Sicilia, definita "terra impareggiabile" secondo il titolo di una sua celebre raccolta; una sorta di perduto paradiso mediterraneo avvolto nell'alone del mito in cui risuonano ancora i versi degli antichi lirici poeti greci di cui Quasimodo fu insuperato traduttore. Il Parco ha sede a Modica, nella casa museo intitolata a Quasimodo arricchita dalla "Quasimodoteca" sita sulla piazza principale della città: un percorso scenograficamente articolato attraverso pannelli che consentono una virtuale immersione nella poesia. Nella "Quasimodoteca" è possibile reperire attraverso sistemi multimediali, come il sito www.quasimodo.it, tutte le opere di e su Quasimodo. Nella città di Modica, i quartieri del centro storico saranno valorizzati con l'inserimento di otto pannelli in ceramica portanti altrettante poesie di Quasimodo, cosicché i visitatori "fai da te" avranno possibilità di seguire degli itinerari cittadini quasimodiani.

 

A Modica sarà attivato un calendario di drammatizzazioni dell'opera di Quasimodo con quattro viaggi sentimentali che si snoderanno tra i vicoli di quattro sestieri dell'antica capitale della Contea di Modica, tra emozionanti scorci di barocco siciliano. Presso l'ottocentesco Teatro Garibaldi saranno tenuti dei concerti e dei recitals. I visitatori avranno modo di degustare alcune specialità gastronomiche locali fra cui la cioccolata di Modica, tradizionalmente prodotta secondo un'antica ricetta azteca introdotta dagli spagnoli. Ulteriore tappa per conoscere ed apprezzare l'opera dell'autore è rappresentata dall'altra struttura stabile sita nella Torre Saracena di Roccalumera, presso Taormina. La Torre Saracena di Roccalumera che ispirò Salvatore Quasimodo per la poesia "…vicino ad una Torre Saracena…" costituisce l'elemento principale del Parco nel paese jonico. E' un antico manufatto che in epoca medievale fu utilizzato per la difesa delle coste dagli assalti dei pirati saraceni . All'interno del suggestivo sito ricavato nella Torre verrà allestita una esposizione permanente di guaches di Quasimodo, e sarà fatta rivivere la voce del poeta. Roccalumera sarà luogo di un viaggio sentimentale, presentato da un cantastorie, che, prendendo le mosse dalla Torre Saracena, si snoderà per l'antico quartiere dei pescatori detto "u' bagghiu" (in dialetto messinese indica la zona abitata dai pescatori) attraversando l'antica via Consolare Valeria costruita dai Romani.

 

I viaggi sentimentali presentati nelle diverse versioni permetteranno di scoprire i luoghi dell'infanzia di Quasimodo nella suggestione ancora viva della realtà folkoristica, gastronomica e tradizionale del luogo fra cui la pesca ancora oggi effettuata con imbarcazioni e metodologie tradizionali. Sarà occasione di ammirare il mare di Roccalumera dal colore blu denso che contrasta con il verde delle colline folti di limoni profumati e si confonde con l'azzurro de cielo e con lo sfondo della Calabria. Assieme agli itinerari cittadini di Modica e Roccalumera, saranno proposti degli itinerari per i comuni del messinese e del Val di Noto alla scoperta di interessanti luoghi naturalistici ed artistici con la possibilità di degustare dei prodotti tipici siciliani. Un Tour Quasimodiano legherà tra di loro tutte le località di ispirazione quasimodiana: Modica, Siracusa, l'Anapo, Roccalumera, Messina, Tindari, isole Eolie. Sono previste delle tappe ad Agrigento, Taormina, Palermo, Selinunte ed Erice. Ciò al fine di creare una nicchia nel mercato turistico siciliano. Un calendario di eventi con Alessandro Quasimodo ed una serie di spettacoli saranno attivati nei luoghi del Parco al fine di offrire quanto più possibile ai visitatori.

 

La luna rossa, il vento, il tuo colore
di donna del Nord, la distesa di neve..
Il mio cuore è ormai su queste praterie,
in queste acque annuvolate dalle nebbie.
Ho dimenticato il mare, la grave
conchiglia soffiata dai pastori siciliani,
le cantilene dei carri lungo le strade
dove il carrubo trema nel fumo delle stoppie,
ho dimenticato il passo degli aironi e delle gru
nell’aria dei verdi altipiani
per le terre e i fiumi della Lombardia.
Ma l’uomo grida dovunque la sorte d’una patria.
Più nessuno mi porterà nel Sud.

(da Lamento per il Sud)

 

Salvatore Quasimodo nacque a Modica (Ragusa) il 20 agosto del 1901 e trascorse gli anni dell'infanzia in piccoli paesi della Sicilia orientale (Gela, Cumitini, Licata, ecc.), seguendo il padre che era capostazione delle Ferrovie dello Stato.

 

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map