SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO NELLE NOVE PROVINCE SICILIANE
Home Page > Le nove Province Siciliane > Itinerari nella Provincia di:
Agrigento Caltanissetta Catania
Messina Palermo Ragusa
Siracusa Trapani    
Enna
:: Itinerario Naturalistico nella Provincia di Palermo

Parchi e Riserve del Palermitano

 


IL PARCO DELLE MADONIELa flora è la protagonista del territorio del Parco. Questo paradiso botanico e le sue vette che raggiungono i 1.979 metri di quota, ospita oltre la metà delle 2.600 specie presenti in Sicilia.

continua >>>


BOSCO DELLA FICUZZASono tanti e variegati gli ambienti naturali di questa riserva: si può parlare di un vero e proprio "mosaico" della vegetazione che tra le sue "tessere" annovera il lecceto, il sughereto, il bosco di querce caducifoglie.

continua >>>






La Riserva Naturale Orientata Godrano

Estesa località alle pendici della Rocca Busambra (sita nel Bosco della Ficuzza), Godrano insieme alle limitrofe Marineo, Monreale, Corleone e Mezzojuso, costituisce un'importante area di riserva naturale, composta di 7.397 ettari di cui 5.333 adibiti a riserva e 2.064 a preriserva. La riserva è stata istituita allo scopo di tutelare e conservare questa vasta zona naturalistica nella provincia di Palermo. La Rocca Busambra, che è alta 1.613 metri e che sovrasta tutto il bosco sottostante, ha una composizione geologica formata da vari strati in successione di rocce calcaree e dolomie, con delle pareti verticali scoscese e spoglie da vegetazione. La vegetazione presente nella zona boschiva è varia e annovera numerose specie della cosiddetta "macchia mediterranea", fra le quali citiamo la quercia da sughero, il leccio, il cerro, la roverella, il castagno e il frassino meridionale. Recentemente sono stati inseriti anche alcuni esemplari dell'abete delle Madonie. Notevole è pure la ricchezza delle piante da fiore mediterranee tra le quali alcune specie sono particolarmente interessanti dal punto di vista botanico, quali la viola di Tineo, la centaurea della Busambra, la camomilla di Cupane, il cavolo rupestre, la piantaggine di Gussone e numerosi e splendidi esemplari di orchidee. La Rocca Busambra ospita poi un ingente numero di rapaci fra i quali citiamo l'aquila reale, l'aquila del Bonelli, il nibbio reale, il nibbio bruno e il falco pellegrino. Il momento dell'anno più bello per visitare la riserva è in primavera, da marzo a aprile, quando avviene la fioritura delle piante. Dalla Rocca si possono vedere suggestivi panorami che spaziano su tutta la vallata sottostante.

La Riserva Naturale Isola delle Femmine

L'isola delle Femmine si trova a circa 300 metri dalla costa palermitana, tra le cittadine di Sferracavallo e Carini. In primavera e in estate, essa si ricopre di piante singolari nella forma e nel colore e si popola di animali occupati nella fase della riproduzione. Considerate le sue piccole dimensioni, nell'isola non si trovano che esigue tracce della presenza dell'uomo in epoche passate. Il litorale, per la sua conformazione, risulta un ambiente inospitale per molte specie vegetali: questo è dovuto soprattutto all'alta concentrazione di sali e all'inconsistenza ed elevata permeabilità del terreno. Ciò nonostante, risultano essere presenti circa centoquarantacinque specie vegetali. La costa presenta maggiormente specie definite alofile come il Finocchio marino, il Limonio vergato, la Salicornia, la Sueda marittima, l'Erba Franca, il Radicchio selvatico e il Ginestrino delle Scogliere. Durante il periodo primaverile, la flora si arricchisce di ulteriori esemplari: il Giglio dei Poveretti, il comune Zafferanetto e la Borracina spinosa. Si possono poi ammirare diversi esemplari di Gabbiani reali che popolano la scogliera nord e anche svariati esemplari di Cappellaccia, uniche specie queste che si riproducono in riserva.

L'Area attrezzata di Santa Maria - Lascari

Lascari sorse nel 1600 quando alcuni contadini, per evitare il gelo invernale, scesero dalla sopraelevata Gratteri nella vicina valle dal clima più mite. Percorrendo una strada in salita che inizia nel centro abitato del paese si raggiunge l'area attrezzata di Santa Maria. L'area è dotata di tavoli in legno massiccio, di lunghe panche e di punti di cottura dei cibi oltre che da uno spiazzo ricreativo utilizzato dagli ospiti del bosco anche come campo da bocce.

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map