SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO NELLE NOVE PROVINCE SICILIANE
Home Page > Le nove Province Siciliane > Itinerari nella Provincia di:
Agrigento Caltanissetta Catania
Messina Palermo Ragusa
Siracusa Trapani    
Enna
:: Arcipelago delle Eolie

<<< segue

Stromboli

Dalle acque della parte nord-orientale delle Eolie emerge Stromboli, l'isola geologicamente più giovane dell'arcipelago. Di origine vulcanica, Stromboli è in uno stato di perenne eruzione; da duemila anni il suo grande cono si staglia nelle azzurre trasparenze del mar Tirreno illuminando i tramonti isolani con lapilli e cicliche eruzioni. Convivendo con i rimbombi delle esplosioni vulcaniche e con il maremoto del 1930, gli abitanti di Stromboli hanno dovuto contrastare le forze nefaste della natura da sempre. Anche la forte emigrazione d'inizio secolo ha portato ad un' irrecuperabile riduzione demografica; poi, nel 1949, come per Vulcano, Roberto Rossellini ed Ingrid Bergman attirarono sull'isola, l'attenzione del mondo intero, con la loro romantica storia d'amore sul set del film "Stromboli". Da quel momento l'isola è ridiventata meta di turisti provenienti da tutto il mondo. L'antico stile eoliano - piccole case bianche a forma di cubo, per contrastare al meglio le scosse sismiche- scomparso quasi del tutto nel resto dell'arcipelago, si ritrova lungo la via che conduce alla chiesa di S. Vincenzo; da qui è possibile proseguire fino alla cima del vulcano, attraverso un bellissimo contrasto di verdi cespugli sulla sabbia nera. A strapiombo su Ginostra domina Vancori, la cima più alta di Stromboli: da questa altezza si scorgono all'orizzonte la Sicilia con l'Etna e, oltre lo Stretto, anche la costa calabrese. La Sciara del Fuoco si può raggiungere in barca per ammirare, tra l'altro, le grotte della costa tra cui si distingue quella di Eolo. Nell'itinerario dal mare si consiglia di includere la visita allo scoglio Strombolicchio, meta ambita di chi ama le immersioni subacquee; l'approdo a Strombolicchio è consigliato anche per l'osservazione dei fondali corallini e degli uccelli marini.

Salina

Vitalità, colori, profumi mediterranei, sole, capperi e malvasia: questi, e non solo, i simboli della bella Salina. Immersa nell'azzurro del mar Tirreno, Dydime (gemelli), questo il nome greco dell'isola, si configura da lontano come divisa in due rilievi: il monte dei Porri e il monte Fossa delle Felci. Conosciuta in tutto il mondo per la produzione della malvasia, un vino dolcissimo chiamato, appunto per questo, "il nettare degli dei", Salina lega le sue origini storiche all'età del bronzo e la sua evoluzione successiva all'età classica; per volere del vicerè spagnolo Salina fu soggetta ad un significativo incremento demografico nel '600. Due secoli dopo la maggior parte degli abitanti emigrò in Australia, spinta dalle difficoltà economiche causate dalla distruzione dei vigneti per opera della peronospora. I principali centri abitati sono tre e corrispondono ai comuni di Santa Marina, Malfa e Leni. Situata sulla costa orientale dell'isola, a ridosso del monte Fossa delle Felci, Santa Marina si mostra nel verde dei suoi grandi vigneti. Nel vallone formato dai due monti gemelli sorge Malfa circondata da orti e giardini.Proseguendo da Malfa oltre le pendici di monte Porri si giunge nello splendido altopiano di Pollara: un anfiteatro naturale a strapiombo sul mare, di natura vulcanica, fertile e costantemente baciato dal sole. Nel 1994 Pollara si è trasformata nel set del film "Il Postino" di Massimo Troisi, tratto dal romanzo omonimo di Antonio Skarmeta ed ispirato all'esilio di Pablo Neruda. Le riprese sono state girate nella casa del pittore Pippo Cafarella, trasfigurata nella dimora del poeta cileno interpretato da P. Noiret. Nell'itinerario di Salina si consiglia di includere una visita all'abitato di Lingua, ai bordi di un minuscolo lago salmastro diviso dal mare da una stretta lingua di sabbia. Da questa salina prende il nome l'isola.

Panarea

Anticamente chiamata Euonymos -quella che sta alla sinistra- per la sua posizione relativa ai naviganti che dalla vicina Lipari si dirigevano in Sicilia, Panarea è l'isola più piccola delle Eolie e la più ricca di scogli. Immersi in una vegetazione rigogliosa si trovano i centri abitati di Drauto, Ditella e San Pietro. Oggi di Panarea vediamo soltanto una piccola parte dell'isola originaria, sprofondata in seguito a fenomeni vulcanici che l'hanno parzialmente demolita. Abitata fin dall'età neolitica, Panarea conserva ancora oggi le tracce di un villaggio preistorico sul promontorio del Milazzese; da questo promontorio è possibile godere di un panorama straordinario sulla località più bella dell'isola: cala Junco, una piscina naturale di acqua trasparente dalle splendide striature verdi e turchesi.

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map