SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO NELLE NOVE PROVINCE SICILIANE
Home Page > Le nove Province Siciliane > Itinerari nella Provincia di:
Agrigento Caltanissetta Catania
Messina Palermo Ragusa
Siracusa Trapani    
Enna
:: Itinerario Archeologico della Provincia di Catania

Zone e Parchi Archeologici nella Provincia di Catania

 

La città, pur avendo subito nel corso dei secoli profondi sconvolgimenti, ha conservato le testimonianze della sua storia più antica: dall'acropoli greca agli splendidi monumenti romani.

 

La continua rivalorizzazione del passato storico isolano ha poi favorito e una maggiore attenzione degli enti locali e una matura sensibilizzazione da parte del pubblico nei confronti di alcuni siti di enorme valore storico.

 











 

ANFITEATRO ROMANO - CATANIA

Nella centrale Piazza Stesicoro, ad un livello inferiore rispetto al piano stradale, sono visibili cospicui resti dell'anfiteatro romano ( se ne possono osservare resti anche su via Colosseo, piccola traversa di via Manzoni). Con una circonferenza esterna di m 309 e la circonferenza dell'area di m 192, esso può annoverarsi fra i più grandi anfiteatri, risultando inferiore solo all'anfiteatro Flavio di Roma (Colosseo) e a quello di Verona. Secondo i calcoli fatti dagli studiosi poteva contenere ben 15.000 spettattori seduti. Rimangono visibili il corridoio che separava l'anfiteatro dalla collina retrostante, una parte delle arcate esterne, alcuni grandi archi e volte con funzione di sostegni delle gradinate e dei corridoi interni. Della cavea, che aveva 14 gradini, rimane una porzione del settore settentrionale dove è visibile anche parte del podio nello spessore del quale sono le scalette che immettevano ai posti del podio stesso ed al portico esterno.

L'edificio fu realizzato in opus vittatum con l'impiego di blocchetti di pietra lavica disposti in serie orizzontali consolidate da piani di posa in mattoni. I pilastri furono costruiti in opus quadratum, gli archi che vi si appoggiano in opus latericium (mattoni) all'esterno ed in opus caementicium (pietre miste a malta) all'interno. Ancora in situ è possibile scorgere alcune lastre del rivestimento marmoreo del podio.

Per la tecnica costruttiva, utilizzata soprattutto nel periodo compreso fra l'età di Adriano e quella degli Antonini, l'anfiteatro di Catania viene generalmente datato alla seconda metà del II sec. d. C. Fu parzialmente coperto dalla lava del 251 d. C. Nell'XI secolo fu utilizzato da Ruggero il Normanno come cava di pietre per la costruzione della cattedrale della città.

Maggiori Info: 095/7150508, Catania, piazza Stesicoro.

FORO ROMANO - CATANIA

A Sud di via Vittorio Emanuele e ad Ovest del teatro, nel luogo in cui è oggi la piazza di S. Pantaleo, è stato riconosciuto il sito dell'antico foro romano e probabilmente anche dell'agorà greca. In quest'area, infatti, ad una profondità di circa 7 m sono stati rinvenuti i resti di una piazza quadrata, a Sud della quale era una fila di tabernae. Ad Est si affiancava alla piazza un lungo corridoio in corrispondenza del quale ad un livello più alto sono i resti di un porticato, probabilmente soprastante ad un criptoportico.

La tecnica adoperata nelle murature in opera reticolata delle strutture superstiti permette di attribuire l'impianto e la monumentalizzazione dell'area di destinazione pubblica ad età augustea. Altri resti da mettere forse in relazione con il foro sono visibili anche sotto l'ex convento di S. Agostino, ora trasformato in edificio scolastico, a Nord di via Vittorio Emanuele.

Da questa zona provengono le 32 colonne di marmo, forse pertinenti ad una basilica, riadoperate in piazza Mazzini; le colonne riadoperate nella facciata della chiesa di S. Agostino; un torso maschile databile alla prima età imperiale attualmente esposto presso il Museo Civico di Castello Ursino.

Sito: Catania, cortile San Pantaleone.

 

 

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map